Chiropratica - Ayurveda
Cellulare
+39 348 1529591
Orario appuntamenti
Martedì:     09.00 - 12.00       14.00 - 20.00
 
Mercoledì:  08.00 - 13.00       14.00 - 18.00
 
Venerdì:  Massaggi Ayurvedici                       (telefonare per appuntamenti)

Postura e Chiropratica

"Stai diritto!", "Spingi le spalle indietro!". Da ragazzi ci hanno ripetuto continuamente di stare diritti, eppure molti di noi semplicemente non hanno la più pallida idea del perché ci venisse chiesto. Come per tutti i bambini, le probabilità che ci avessero mai mostrato modi efficaci per ottenere questo risultato era quasi pari a zero.

La postura si riferisce alla posizione verticale in cui mantete il vostro corpo per contrastare la gravità stando in piedi o seduti. Avete una buona postura quando il vostro corpo è in grado di stare in piedi, camminare e sedere senza sottoporre i muscoli di supporto ed i legamenti a sforzi eccessivi durante i movimenti o attività pesanti.

Una buona postura vi mantiene in forma ed i benefici per la salute sono molti. Le giunture e le ossa rimangono correttamente allineate e l'uso dei muscoli è normale. Porta ad una diminuzione di stress alle giunture, che porterebbe all'artrite. Diminuisce lo stress ai legamenti, mantenendo le giunture spinali in posizione corretta. Previene l'affaticamento perchè si usano i muscoli più efficientemente, consentendo al corpo di usare meno energia. La postura corretta da sollievo, o può anche far sparire, mal di schiena e dolori muscolari. Infine, e non è da sottovalutare, la buona postura fornisce una buona ed affascinante immagine di sè.

E' provato che una postura ben bilanciata è parte integrale dell'attrazione fisica. Nella maggior parte delle culture luna postura corretta è considerata un indicatore di una personalità bilanciata ed adattabile e, ci crediate o no, sia uomini che donne la considerano la caratteristica più saliente dell'attrazione. Allora, signore e signori, è il momento di guardarsi allo specchio e vedere come possiamo stare in piedi e camminare un pochino più diritti!

Se sentite di avere qualche difficoltà dovuta alla postura, l'approccio chiropratico può apportare un bilanciato connubio tra pratica e medicina per il massimo risultato positivo.

Guardate la vostra postura

Soluzione totale per il corpo

Il vostro chiropratico è stato istruito speciamente nell'arte dell'investigazione e vede la postura come una finestra sulla spina dorsale, vedendo generalmente la cattiva postura come indicatore di problemi con la spina dorsale ed il sistema nervoso che possono avere ripercussioni negative sull'intero corpo. I relativi problemi possono manifestarsi in molti organi, ghiandole e sistema nervoso del corpo, conducendo a danni non solo muscolari ma anche allo stato generale di salute.

Quando fate visita ad un chiropratico, il suo compito più importante è valutare e trovare la causa del vostro problema attraverso analisi strutturali del corpo.  Il chiropratico può impiegare analisi ortopediche, neurologiche e fisiche, o ordinare lastre, TAC o MRI ad ulteriore supporto per una giusta diagnosi. Qualunque medico può stabilire la giusta terapia solamente dopo una accurata valutazione delle vostre condizioni, seguita dalla giusta diagnosi. Quando il chiropratico ha identificato le aree del sistema scheletrico che possono causare i vostri sintomi, vi illustrerà ampiamente il piano di trattamento ed i tempi per la guarigione.

La cattiva postura può essere indotta da molti fattori, la maggior parte dei quali sono obesità, gravidanza, muscolatura debole,  scarpe con tacchi alti, muscoli tesi, diminuita flessibilità, ambiente di lavoro, stare in piedi o sedere in maniera errata. Non dovete guardare molto lontano per vedere le prove della cattiva postura in azione. Sono ovunque. Colleghi stravaccati sul computer in ufficio. Ragazzi piegati in avanti per portare lo zaino scolastico in classe. Esercizi di ginnastica non corretti,  donne in bilico per la strada con un cappuccino in una mano ed una pesante borsetta nell'altra. Immaginate lo stress e la tensione che queste posizioni impongono al vostro corpo. I risultati sono mal di schiena, mal di testa e una miriade di altri sintomi dolorosi che potrebbero essere facilmente evitati.

Posizione nel sonno

Consigli per una soluzione positiva

Nella nostra viuta, sempre occupati. con poco tempo per prendere le giuste precauzioni, è molto difficile evitare i momenti di errata postura, se comunque seguite il consiglio che segue potrete proteggere il vostro corpo dall'usura.

In linea con il pensiero che prevenire è sempre meglio che curare, noi possiamo riconoscere i nostri errori posturali e correggerli prima che inizino i problemi.  Provate a guardarvi nello specchio, o chiedete ad un amico di aiutarvi. Rilassatevi e guardatevi dalla testa ai piedi.  Notate se la vostra testa è leggermente in avanti quando state diritti in piedi. Un'altra cosa da controllare è se la testa pende leggermente da un lato o le spalle sono ripiegate verso il davanti o verso il dietro. Controllate se una spalla è più sollevata dell'altra. Guardandovi di lato, la pancia o il sedere sporgono troppo? Quando state diritti in piedi le ginocchia si toccano o un piede è piuttosto aperto? Vedete un'anca più alta dell'altra?

Nel prossimo passo ci sono tre posizioni di base sulle quali potete intervenire per migliorare la vostra postura: sdraiati, seduti e in piedi o in cammino.

Sdraiati: Noi passiamo una grande percentuale della nostra vita a letto, quindi assicuriamoci che esso vi offra il giusto rapporto tra confortevolezza e supporto alla schiena e al collo. Troppo soffice o troppo duro può causare una cattiva postura nel sonno e dolore al risveglio. Un buon letto ortopedico è un'ottima scelta che migliorerà istantaneamente sia la posizione del corpo che la qualità del sonno.  Ricordate inoltre che è vitale un buon supporto dal cuscino. Diverse posizioni nel sonno producono diverse sollecitazioni sul corpo, comunque è il dormire a pancia in sotto che tende a causare la maggior parte dei problemi. Il corpo si cura durante il sonno, così  se riposate poco il vostro corpo sarà più lento a guarire, dando origine a sindromi dolorose croniche; seguite quindi questi semplici suggerimenti e sarete sulla strada giusta per un buon recupero.

Seduti: A casa, a scuola, al lavoro o in automobile, il modo di sedere dovrebbero essere appropriati e confortevoli. Un supporto lombare è essenziale quando sedete per lunghi periodi e occorrerebbe fare pause regolari. Piccole pause con esercizi e stiramenti sono molto utili e vi manterranno vispi e in buona salute.

In piedi o in cammino: Provate a mettervi spalle al muro e dovreste notare subito se le spalle e la testa toccano la parete. Questo renderà evidenti (se ci sono) i disassamenti. Quando camminate a non compensare troppo o a spingervi troppo indietro nel tentativo di stare diritti dato che questo è ugualmente dannoso. Non c'è bisogno di somigliare ad un soldato in parata!

Se le cose sono progredite al punto in cui vi trovate con continui dolori,  allora l'autodiagnosi e le rettificazioni posturali possono non essere la risposta giusta. Avete bisogno di compiere passi nella giusta direzione e cercare un aiuto professionale per gestire e trattare le condizioni che vi affliggono. Prima iniziate a trattare il vostro problema e prima il problema potrà essere risolto. Se avete il sospetto che il dolore sia relativo schiena o alla spina dorsale sarebbe una buona idea farsi vedere quanto prima da un esperto chiropratico. Egli può, in genere, trovare la radice del problema in poche ore, iniziando un efficace trattamento quasi immediatamente ed aiutarvi a ritrovare la funzionalità ottimale della spina e del bacino, conducendovi ad una migliore postura e ad una persona nuova.